Sito Ufficiale di Informazione Turistica della redazione locale di Piacenza

RA TÙRTA D’ARMANDUL (TORTA DI MANDORLE) ALLA BOBBIESE DE.CO

De.Co.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Comune
Bobbio

 

La Torta ad mandurl, conosciuta anche come Ra tùrta d’armandul, è una tipica ricetta medievale bobbiese, a base di farina di mandorle e mandorle tritate, tuorli d’uovo e albumi con zucchero.
E’ uno dei 5 prodotti De.Co (Denominazione Comunale di Origine) certificati a Bobbio (Piacenza) nel 2019.

Ricetta

TIPOLOGIA
Dolce
difficoltà
facile
INGREDIENTI

Per pasta frolla:
300 gr di farina di frumento
200 gr di burro
100 gr di zucchero
1 tuorlo d’uovo (anche due)
1 bicchierino di Alchermes
No lievito

Per ripieno:
4 tuorli d’uovo
200 gr di zucchero
300 gr di mandorle dolci (le mandorle dovranno essere scottate, sbucciate, asciugate in un tegame sul fornello -no forno- e macinate)
6 o 7 mandorle amare
1 bicchierino di Rum o Amaretto

N.B. tutti gli albumi anche quelli non utilizzati nella pasta frolla, montati a neve

PREPARAZIONE

Con la pasta frolla ottenuta preparare due sfoglie: una più larga per rivestire anche i bordi della teglia e l’altra grande come la teglia. La pasta frolla per poter essere tirata, va stesa su di un foglio di plastica o un foglio di carta da forno. Si stende la prima sfoglia, si mette il ripieno e si copre con l’altra sfoglia che deve essere bucherellata con una forchetta. Infornare in forno ben caldo (250°) e dopo 15 minuti abbassare gradualmente la temperatura. Cuocere per circa 1 ora. Usare una teglia rotonda di diametro di 25 cm oppure una teglia rettangolare di 23 x 30 cm la teglia dovrà essere solo imburrata e non infarinata