Sito Ufficiale di Informazione Turistica della redazione locale di Piacenza

CHIESA DELLE BENEDETTINE

Architettura religiosa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

La Ex Chiesa delle Benedettine e l’omonimo convento, furono edificati per volere del duca Ranuccio II Farnese, a seguito di un voto fatto per la guarigione della moglie, Margherita d’Este. Il complesso fu progettato dall’architetto di corte, Domenico Valmagnini, nel 1677 e fu consacrato il 31 agosto del 1681, quando vi si stabilirono le religiose benedettine.
Il complesso conventuale originario era costituito da una “chiesa pubblica”, una “chiesa delle monache” ed una serie di fabbricati che si estendevano lungo il cantone dei “Buffalari”, articolati lungo tre cortili, mentre si accedeva al claustro maggiore anche da via delle Benedettine.

Del convento e dei chiostri attigui alla chiesa non rimangono tracce visibili, a causa degli interventi napoleonici e della conseguente chiusura, avvenuta nel 1810.
La chiesa e il convento passarono successivamente al Demanio dello Stato per essere utilizzata per finalità di difesa. Alla fine degli anni ’90, l’edificio religioso è stato sottoposto ad una serie di restauri conservativi, ad opera della Soprintendenza per i Beni Culturali di Bologna, che ne hanno salvato la configurazione originaria.
Nel 2007, il Ministero della Difesa ha dismesso dall’uso governativo l’ex Chiesa delle Benedettine, che oggi è al centro di un programma di valorizzazione in sinergia con altri importanti edifici pubblici nel contesto del centro cittadino.

INDIRIZZO
via Benedettine
LOCALITA'
Piacenza
TELEFONO
+39.0523.329324