BETA VERSION

Sito Ufficiale di Informazione Turistica della redazione locale di Piacenza

CHIESA DI SAN SISTO

Architettura religiosa
San Sisto, ph. Carlo Pagani, Archivio Comune di Piacenza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Insigne tempio rinascimentale di antiche origini: l’imperatrice Angilberga (moglie di Ludovico il Pio) lo fondò nell’ 874, insieme ad un annesso convento di benedettine.
L’attuale chiesa venne edificata nel 1499-1511 ed è l’opera prima (in architettura sacra) di Alessio Tramello.
La facciata, modificata nel ‘700, è preceduta da un ampio cortile porticato. L’interno, a tre navate, è un pregevole esempio di architettura del primo Rinascimento, con bei dipinti di Procaccini, Pittoni, Palma il Giovane, dei Campi.
Sul fondo sopra l’altare maggiore è posta la copia del capolavoro di Raffaello “Madonna Sistina”, eseguita espressamente per la chiesa piacentina.
L’originale fu venduto dai benedettini nel 1754 ad Augusto III re di Polonia ed Elettore di Sassonia e oggi rappresenta il pezzo più pregiato del museo di Dresda.
Notevole il coro ligneo intarsiato di Bartolomeo Spinelli da Busseto e Giampiero Panbianchi da Colorno (1514).

INDIRIZZO
Via San Sisto, 9
LOCALITA'
Piacenza
CHIUSURA SETTIMANALE
Aperto tutti i giorni
ORARIO

Orario Feriale:
8.00-12.00/16.00-18.30; sabato 8.00-11.00/15.00-18.00

Orario Festivo:
8.00-12.00/15.30-18.00

TELEFONO
+39.0523.320321