Sito Ufficiale di Informazione Turistica della redazione locale di Piacenza

LA PULEINTA E PICCULA AD CAVALL (la polenta e cavallo)

Ricette

Questo piatto un tempo si reputava povero, perché a Piacenza la carne di cavallo era ampiamente disponibile. Infatti la localizzazione geografica della città ne fece tappa e residenza temporanea per molti eserciti. Gli equini, terminata la carriera militare diventavano spesso cibo a basso costo.

Il termine “picùla” potrebbe, secondo le versioni tradursi in italiano con “razione” o rispecchiare la piccola razione che il povero poteva mangiare.

Curiosità: il macello di carne equina a Piacenza aprì nel 1873, ma era già abitudine consumare carne equina. Un grande quantitativo di carni si rese disponibile dopo lo scontro avvenuto a piacenza tra esercito Austro-russo e Francese nel 1799.

 

Ricetta

TIPOLOGIA
Secondo
difficoltà
media
INGREDIENTI

(per 4 persone):
Per la polenta:
400 gr di farina di granoturco
sale
acqua

Per la “piccula ad caval”:
200 gr di carne tritata di cavallo
burro
olio
lardo
prezzemolo
cipolla
1 spicchio d’aglio
1 carota
concentrato di pomodoro
½ bicchiere di brodo.

PREPARAZIONE

Preparate il soffritto con il burro, l’olio, una pestata di lardo, l’aglio ed il prezzemolo; quando comincia ad imbiondire, aggiungete la carne di cavallo tritata, lasciate cuocere a fuoco lento per circa 10 minuti e versate poi mezzo bicchiere di brodo in cui si sarà fatto sciogliere un po’ di concentrato di pomodoro.

Mentre fate proseguire lentamente la cottura, preparate la polenta e stendetela su di una zuppiera larga e nel centro ricavate un buco, dove verrà versata la “picula ad caval”.

Servite ben caldo.

Per informazioni


INDIRIZZO
Piazza Cavalli, 7 - Piacenza


SITO WEB
visitpiacenza.it/piacenza/

EMAIL
iat@comune.piacenza.it

TELEFONO
+390523492001