BETA VERSION

Sito Ufficiale di Informazione Turistica della redazione locale di Piacenza

I TURTÉJ (i tortelli)

Ricette
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

I tortelli a Piacenza sono con la coda, la tradizione e il riconoscimento della Denominazione Comunale è legata al Comune di Vigolzone dove sono nati, per accogliere con un piatto bello da vedere oltre che buono da gustare il poeta Francesco Petrarca in visita al castello degli Anguissola.
Esistevano già i fagottini ripieni, ma la tipica treccia nacque in questa occasione, era il 1351

TIPOLOGIA
Primo
DIFFICOLTA'
Facile
INGREDIENTI

(per 4-5 persone):

Per la pasta: 400 gr. di farina
2 uova intere
acqua tiepida e sale

Per il ripieno:
300 gr di spinaci o erbette
200 gr di ricotta
40 gr di formaggio grana piacentino grattugiato
1 uovo intero
sale e noce moscata

Per il condimento:
100 gr di burro fuso.

PREPARAZIONE

Disposta la farina a fontana sul tavolo, aggiungete le uova e l’acqua; impastate e tirate una sfoglia sottile. Tale sfoglia andrà suddivisa in strisce larghe circa 8 cm ed in tanti quadratini. Su ognuno di essi metterete un poco di ripieno preparato nel modo seguente: lessate gli spinaci, scolateli, strizzateli e mescolati nel passaverdura insieme alla ricotta; quindi, mescolate il passato con l’uovo, il formaggio ed un poco di noce moscata. Ponete il quadratino con il ripieno sul palmo della mano sinistra (se non siete mancini)e con la destra ripiegate la pasta chiudendo il tortello a triangolo, poi girate i due angoli in modo da formare una treccia, o meglio due code. Lessate i tortelli in acqua bollente e salata per una decina di minuti, almeno fino a quando non affiorano in pentola. Scolate e servite cospargendo il tutto di burro fuso e formaggio grana piacentino a piacere. In alternativa è possibile condire con salsa di pomodoro e formaggio o panna e formaggio grana.