BETA VERSION

Sito Ufficiale di Informazione Turistica della redazione locale di Piacenza

LA PANCETTA PIACENTINA DOP

Prodotti tipici
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

La zona di produzione della PANCETTA PIACENTINA DOP, comprende il territorio della provincia di Piacenza fino a 900 metri slm.
I suini utilizzati per la lavorazione devono provenire solo dalle regioni Lombardia ed Emilia-Romagna.
Gli antichi abitanti della Valle del Po piacentino conoscevano il maiale già nell’età del bronzo e ci sono numerose testimonianze della lavorazione delle sue carni in epoca medievale.
A partire dal secolo scorso, la lavorazione locale delle carni comincia ad assumere una connotazione semi industriale, anche se le aziende continuano a produrre con metodi tradizionali, tramandati di generazione in generazione.
La Pancetta Piacentina è ottenuta dal cosiddetto “pancettone”, il taglio grasso del suino che, a seguito della sezionatura, viene squadrato e rifilato.
Segue l’elaborazione, consistente nella salagione e nell’aggiunta di pepe e spezie.
Quindi, dopo essere state raschiate e massaggiate, le pancette vengono arrotolate, con l’eventuale aggiunta di carne di maiale magra e infine legate.
La Pancetta deve essere stagionata esclusivamente all’interno del territorio piacentino, dove grazie alle vegetazioni boschive e al clima temperato, matura in modo lento e graduale e acquisisce l’inconfondibile sapore dolce e sapido ed un profumo gradevole con note speziate.
Al taglio la fetta è caratterizzata dal tipico alternarsi di strati circolari di colori rosso vivo e bianco rosato.